NEWS, SERIE A

LA SERRA CHIUDE L’ANNO E RILANCIA

L’emergenza Covid-19 ha portato prima alla sospensione della stagione 2019-’20, quando mancavano ormai solo 4 giornate alla fine, e poi al suo annullamento dopo che è stata appurata l’impossibilità di riprendere l’attività in tempo per disputare le partite rimanenti senza dover gravare sulla prossima annata. Scudetto non assegnato, quindi, così come nessuna promozione e nessuna retrocessione. Per tanto anche LA SERRA sarà nuovamente ai nastri di partenza della Serie A 2020-’21, categoria che per altro si stava ampiamente meritando sul campo visto che per la matematica salvezza mancavano ormai soltanto un paio di punti. Adesso che le restrizioni per il contenimento del Coronavirus sono meno pressanti la società rossoverde ne ha approfittato per organizzare la tradizione cena di fine stagione.

L’appuntamento, come sempre, è stato presso i locali del campo sportivo, appositamente vestito a festa con i colori rosso e verde. La serata è scivolata via in allegria in un clima gioioso e in cui, dopo tanti mesi di difficoltà, si respirava esclusivamente aria positiva e tanta, tanta voglia di rimettersi gli scarpini ai piedi e correre dietro a un pallone in campo. L’occasione, però, come sempre è stata colta dalla società, presieduta dal presidentissimo Giovanni Terreni, anche per presentare i nuovi acquisti che andranno a rinforzare la ‘rosa’ 2020-’21, a disposizione del confermatissimo mister ALESSIO DEL BRAVO.

E si tratta di 8 ‘colpi’ di primissimo livello tutti dal calcio minore (ex Sanpierinese). Partiamo dalla difesa con i tre classe ’96 TOMMASO BELLACCI, SIMONE DI STEFANO e DARIO BECHINI. I primi due sono due esterni a tutta fascia, uno mancino e l’altro destro con Di Stefano che può giocare anche qualche metro più avanti avendo nelle proprie corde pure una maggior confidenza con il gol. Bechini, nonostante la giovane età, è invece un centrale di esperienza e di sicuro affidamento.

Passiamo adesso alla linea mediana, che è stata rinforzata con l’arrivo di EMANUELE BIMBI (’91), TOMMASO GIANNANGELI (’98) e ALESSIO SANI (’98). Fisicità, temperamento e buoni doti di calcio (sia punizioni che rigori) sono le migliori caratteristiche di Bimbi, interno di centrocampo, mentre corsa, velocità e intraprendenza contraddistinguono maggiormente i due compagni più giovani.

Infine, chiudiamo con l’attacco dove mister Del Bravo potrà contare anche su due elementi che si integrano alla perfezione come MATTIA AULETTA (’96) e LORENZO BARTALI (’96). Veloce, tecnico, sgusciante e più attaccante esterno il primo; potente, rapace d’area e dotato anche di una buona ‘castagna’ da fuori il secondo. Tutti elementi che speriamo, dunque, di poter apprezzare presto anche sul prestigioso palcoscenico del CALCIO MAGGIORE.

Matteo Testi (al centro) con la “Scarpa d’Oro” tra Maurizio Morelli e il presidente Giovanni Terreni

Insomma, un mercato intelligente e volto a completare la ‘rosa’ in ogni reparto, sia numericamente che per caratteristiche, quello del La Serra che adesso come tutti aspetta solo il via libera della Uisp per programmare la preparazione in vista dell’inizio della prossima stagione con l’auspicio che sia chiaramente il prima possibile. Intanto, durante la cena di fine stagione si è consegnato anche il classico premio “La Scarpa d’Oro” messo in palio da Maurizio Morelli, giocatore ed ex allenatore e ora dirigente rossoverde. Un paio di scarpe per ‘celebrare’ il gol più clamoroso fallito da un giocatore della squadra e quest’anno l’ambito riconoscimento se lo è aggiudicato bomber MATTEO TESTI.

Leave a Reply

Portale di calcio amatoriale ideato e realizzato da Giuseppe Carriero, proprietario del dominio CRRGPP65T03A001S Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: