NEWS

NON VOGLIAMO PARTIRE! ASPETTIAMO PROPOSTE CONCRETE.

L’unica cosa certa in questo momento è l’incertezza.  E purtroppo non è sotto il nostro controllo diretto. Stiamo giocando a nascondino da 7 mesi con un avversario, al momento, più forte di noi. Che abbiamo affrontato a viso aperto, lo abbiamo contrastato, lo abbiamo poi snobbato, abbiamo ripreso e temerlo ma senza mai avere definitivamente la meglio.
Un avversario che però ha fatto un danno, collaterale, che nessuno avrebbe mai ipotizzato. Invece di unirci più che mai e di creare coalizione, per certi versi sta facendo la cosa contraria.

Si avverte un certo distacco tra le società e la Lega Calcio e questo è testimoniato da come la fitta rete di società e dirigenti, in questi mesi particolari, abbia consolidato ed infoltito i propri rapporti relazionali.

Ma se giochiamo a nascondino con il Covid-19  perchè dobbiamo farlo anche tra di noi. È quello che sostiene a gran voce il neo gruppo nato su Whatsapp, “QUELLI INDECISI”. Ovvero un gruppo che al momento in cui scriviamo conta più di 30 adesioni in rappresentanza di altrettante società che la scorsa stagione risultavano tra le iscritte al nostro Campionato Maggiore. Promosso da Giovanni Caponi, storico dirigente del Lazzeretto Calcio e David Degli Innocenti, direttore Sportivo del Real Isola, vede all’interno dello stesso rappresentanti di società come 4M, Valdorme, Colline, Casotti, Ferruzza, Cerbaie, Castelfiorentino, Gavena, CDP, Scalese, Bassa 2001, Cerreto Guidi, Ponte a Elsa….

Innanzitutto ci piacerebbe essere ascoltati. Non abbiamo mai avuto la sensazione, in questi 7 mesi, di avere una guida alle nostre spalle che sponsorizzasse i nostri interessi. Abbiamo ricevuto comunicazioni con il contagocce, non c’é stato un benché minimo accenno a contattare tutte le società insieme (dopo il lockdown le occasioni non sono mancate). Sappiamo che la data di partenza del campionato è fissata per il prossimo 7 novembre ma da quando è stata ufficializzata questa prospettiva ad oggi sono cambiate molte cose, purtroppo. Non a caso siamo tutti in attesa del prossimo DCPM del 15 ottobre, dove a livello nazionale avremo tutti le idee più chiare.

Queste sono proprio le parole di Giovanni Caponi, da noi contattato questa mattina, il quale ci ha anche confermato, quanto ormai noto, che il Comitato di Pontedera proprio nella serata di venerdì 9 ottobre  ha deciso di sospendere l’attività rimandando ogni decisione a gennaio 2021

Giovanni, cosa è venuto fuori all’interno del gruppo, ci sono suggerimenti e proposte in merito?

Prima di tutto c’è paura, manca lo spirito necessario per approcciarsi a questa che comunque rimane una passione e basta. I rischi legati ad un’attività del genere oggi sono elevati e nessuno è disposto ad affrontarli ad occhi chiusi. Per questo capiamo molto bene anche la situazione che vive il governo del nostro calcio e a maggior ragione chiediamo di essere ascoltati per testimoniare il nostro pieno appoggio innanzitutto e formulare le nostre proposte. Al momento la cosa più logica a detta di tutti noi è quella di non partire. Il che non significa abbandonare la barca, il che sarebbe molto facile, ma capire insieme a chi ci guida cosa fare TUTTI INSIEME oggi per ripartire in serenità domani.

PAGHIAMO L’ISCRIZIONE E COMINCIAMO QUANDO SARÀ POSSIBILE

Che tipo di proposte intendete fare?

Premesso che non voglio soffermarmi sulla miriade di attività legate ai protocolli che saremmo costretti a rispettare. Premesso che non sappiamo, nell’eventualità si dovesse ripartire, quando, come e in che misura dobbiamo avvisare la Lega qualora ci fossero dei tesserati risultati positivi ad eventuali tamponi. Ci sono state date delle informazioni che difettano in alcuni dettagli fondamentali. Per esempio quanti tesserati positivi vi devono essere affinché richiedere il rinvio della gara? Da che cosa sono rappresentate le garanzie su eventuali controlli se la legge sulla privacy non ci permette di accedere a determinate informazioni? Premesso tutto questo vogliamo collaborare con chi dovrebbe guidarci.

Per esempio, non posso parlare per tutte le società, ma posso assicurare che ci sono tante di queste che sono disposte ad iscriversi, quindi a pagare una quota e quindi permettere a tutta la macchina Uisp Calcio di continuare a lavorare con serenità, di mantenersi in vita senza affanno e garantire quindi un lavoro importante per il futuro. A questo punto ricominciare a giocare solo quando ci saranno le condizioni effettive per farlo. Questa è una proposta che ci piacerebbe sottoporre ma non sappiamo come fare.

E quindi come intendete muovervi?

Da più parti è arrivata la richiesta di riunirsi e visto che siamo QUELLI INDECISI, ci piacerebbe prendere delle decisioni importanti e definitive. Per questo con ogni probabilità il prossimo venerdì ci troveremo per progettare il nostro futuro.

Senza dubbio è una proposta intelligente e dall’alto spirito collaborativo, quella avanzata da Giovanni Caponi e appoggiata anche dalle altre società. Uno modo di manifestare solidarietà e vera partecipazione.
Oggi manca la voglia di giocare ma non quella di essere utili. In questi mesi in cui ognuno di noi é passato dall’essere Commissario Tecnico della Nazionale a Premier di Governo ne abbiamo ipotizzate di tutte. Abbiamo sentenziato, giudicato e insistentemente proposto il nostro parere in ogni angolo in cui ci era permesso farlo, con o senza mascherina.

Ma continuiamo ad essere ostaggi di un fottuto virus che solo la ricerca e la scienza potrà giustiziare. Noi e per noi, possiamo renderlo però meno letale e meno offensivo, non permettiamogli più del dovuto di intromettersi nei nostri giochi. E questo lo possiamo fare solo se ci mettiamo tutti insieme, adottando un avvicinamento sociale prima del distanziamento, portando avanti la nostra personalissima ricerca, ovvero  trovare la  migliore soluzione da qui al vero fischio di inizio di un campionato davvero MAGGIORE, con e soprattutto senza mascherina.

 

Leave a Reply

Portale di calcio amatoriale ideato e realizzato da Giuseppe Carriero, proprietario del dominio CRRGPP65T03A001S Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: