NEWS

GIRONE A, CASTELFIORENTINO CAMPIONE D’INVERNO

CASTELFIORENTINO – PIAGGIONE 3-0 (Fabione, Mitra rig., Posarelli)

Ha piovuto in abbondanza ma il terreno di gioco dell’impianto sportivo di Castelfiorentino é abilissimo per ospitare uno dei due anticipi dell’ultima giornata del girone di andata di questo straordinario campionato.

La capolista ospita il Piaggione che non presenta in panchina il tecnico Ceccarelli, fuori per impegni personali.
La gara é molto intensa, il ritmo é altissimo e ad imprimere queste caratteristiche al gioco che brilla sul sussidiario castellano é la squadra di Fulignati che appare sin dalle prime battute in condizioni mentali e fisiche invidiabili. Mitra e compagni tengono alta la tensione agonistica con impressionante ritmo, il raddoppio delle marcature sui portatori di palla del Piaggione é asfissiante e per i blaugrana empolesi l’impresa é ardua. E’ ben disposta e reattiva la squadra guidata dal secondo Masoni ma il divario tecnico in campo é ben evidente e con un Castelfiorentino in questa condizioni le speranze, per chiunque si fanno flebili.

Fabione Bartolotti riceve palla in area, il cross dalla sinistra é preciso, il centravanti si coordina per battere al volo, tutto riesce molto bene, peccato per Frediani che l’attaccante colpisce la sfera in maniera sporca, ciò che serve per indirizzare la stessa dalla parte opposta a quella battezzata dall’estremo difensore del Piaggione . E’ l’uno a zero quando il cronometro segna il minuto 25.

Crea parecchio la squadra di casa e dalla trequarti in su si ripetono con una certa frequenza le offensive verso la porta avversaria.
Sul risultato di 1 a 0 le due squadre raggiungono gli spogliatoi per il break mentre nella ripresa rimanendo invariato il tema tattico i padroni di casa la vanno a chiudere. Bartolotti in un spalla a spalla all’interno dei sedici metri induce Pezzatini all’irregolarità. É penalty che Mitra trasforma con maestria. E molto bravo sarà anche Posarelli quando dal limite dell’area di rigore avversaria disegna il diagonale a  incrociare sul secondo palo per chiudere definitivamente i conti.

Il Castelfiorentino batte il Piaggione 3 a 0, conquista altri due punti, e sono in totale 21 su 24 a disposizione. Una slot calcistica di rara memoria Maggiore. La squadra di Fulignati si cuce il platonico titolo di Campione d’Inverno e attende l’ultima settima del 2019 per affrontare la più diretta avversaria, il Vitolini, che il calendario ha programmato proprio nella prima giornata.

Ed ecco le parole di Fulignati a fine gara:

Abbiamo giocato bene, ci siamo divertiti. Questi ragazzi hanno disputato una gara dal ritmo elevato e dall’intensità sopra la media. E questo succede quando approcci ogni situazione con la mentalità giusta, serena e con il sorriso sulle labbra. Questo Castelfiorentino che qualitativamente é di altissimo livello deve però approcciarsi sempre in questa maniera altrimenti diventa una squadra qualsiasi con tutte le sue vulnerabilità. Ora ci prepariamo con attenzione allo scontro diretto perché sarà un impegno importante.

Questo invece Mou Cammilli, Piaggione Villanova:

Questo Castelfiorentino é di un’altra categoria, tra noi e loro c’era un divario importante ma proprio per questo siamo soddisfatti della prestazione della squadra, specialmente dal punto di vista dell’approccio e della mentalità. Sapevamo che affrontare una squadre del genere sarebbe stato difficile ma noi veniamo da un periodo non felice per quanto riguarda i risultati. Spesso queste gare finisci per perderle male e con rassegnazione. Il Piaggione invece ha dimostrato di esserci, di crederci sempre e questo é il risultato migliore che potevamo tirare fuori da un impegno così delicato.

MARTIGNANA – GAVENA 0-2

Nell’altro anticipo il Gavena compie un vero e proprio colpo di coda. La squadra di Alano Galligani va a vincere in casa di una diretta concorrente per la salvezza, il Martignana che così spreca l’occasione per allungare e lasciarsi alle spalle proprio i cerretesi.
Su un campo dove in tantissimi faticano ad imporsi i biancazzurri tornano alla vittoria dopo 10 giornate e lo fanno forse nel match che più di tutti contava in questo periodo. Due punti d’oro che serviranno a tutto l’ambiente a risollevare il morale e continuare la strada intrapresa per realizzare il primo obiettivo stagionale che é quello di lasciare le radici nella massima categoria. Ed ora i ragazzi di Galligani hanno una settimana di tempo e di serenità per approcciare al meglio un’altra sfida altrettanto importante coll’agraria Ercolani.

Il Martignana invece deve forse rivedere qualcosa. La sconfitta maturata va a stonare un po’ con il trend che i gialloneri si sono costruiti tra le mura amiche e soprattutto con l’obiettivo più importante che é quello della salvezza. Salvezza che a questo punto si fa sempre più intrigante e che renderà il girone di ritorno avvincente quanto la lotta per accedere alla Final Five.

Non abbiamo potuto avere riscontri dai protagonisti e quindi ci siamo limitati ad un’analisi generale dopo aver scoperto il risultato finale della gara.

Leave a Reply

Portale di calcio amatoriale ideato e realizzato da Giuseppe Carriero, proprietario del dominio CRRGPP65T03A001S Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: