NEWS

SAMUELE MARCONCINI E’ IL NUOVO PALLONE D’ORO

A poco più di 24 ore dall’incoronazione è giunto il momento di svelare il 7° PALLONE D’ORO della storia del nostro CALCIO MAGGIORE. A ritirare il prestigioso premio domani sera VENERDI’ 13 SETTEMBRE al Circolo Arci “Ristori” di Ponte a Elsa dal Pallone d’oro uscente Andrea Campigli (Ferruzza) sarà SAMUELE MARCONCINI (Real Isola). Il centrocampista dei campioni in carica ha prevalso in un bellissimo testa a testa su Stefano Quaglierini della Casa Culturale, ancora una volta sul secondo gradino del podio come nella passata stagione. Non molto lontani dai due top-player, però, anche Maurizio Mitra (Castelfiorentino) che ha chiuso al 3° posto e a cui rinnoviamo le condoglianze per la recente scomparsa di papà Domenico; Lorenzo Valenti (Unione Valdesa), ma passato durante il calcio mercato estivo al Lazzeretto) e Leonardo Rossi, super bomber di Serie B che a sua volta ha lasciato il Corniola Emmetex per accasarsi al Vitolini.

Assente nella finalissima dello scorso maggio al TEMPIO, il “Carlo Castellani” di Empoli, che ha regalato il 3° alloro della propria storia alla truppa del “General” Martini, Marconcini è stato assoluto protagonista dell’intera stagione gialloblù. Una presenza in mezzo al campo, la sua, che ha contribuito a dare certezze e sicurezza ai propri compagni oltre a destabilizzare la manovra degli avversari di turno. Nella memoria di tutti, però, resta probabilmente la semifinale contro la Ferruzza, quando per una forte contusione fu costretto ad uscire dal campo al termine del primo tempo del match di andata, ma con la tempra del combattente pochi giorni dopo si è tranquillamente presentato in campo dal primo minuto, sciorinando l’ennesima prestazione monstre impreziosita dalla ‘ciliegina’ del momentaneo pareggio, che ha subito ridato fiducia al Real Isola dopo lo 0-1 ferruzzino.

Un giocatore completo che unisce corsa e tecnica ad una spiccata personalità, oltre ad una grande duttilità (ha giocato anche difensore centrale nelle fasi finali nel momento di maggior difficoltà, a livello di assenze, della sua squadra) ma anche un leader fuori dal campo. Dal suo arrivo nello spogliatoio isolano si è pian piano ritagliato uno spazio importante, diventando con la sua serietà e spontanea allegria uno dei principali collanti del gruppo. Farina del suo sacco le splendide e goliardiche pagelle di tutti i compagni, che ha declamato durante la festa ‘scudetto’ organizzata come sempre in maniera impeccabile dal “Gatto” David Degli Innocenti. Una figura, insomma, che sposa al meglio quelle qualità che amiamo raccontare nel nostro CALCIO MAGGIORE.

COMPLIMENTI SAMUELE, una standing ovation ti attende domani sera a Ponte a Elsa

Leave a Reply

Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: