NEWS

UN CASTELNUOVO BEN ORGANIZZATO

Sul piano del gioco la manovra biancorossa è stata fluida a trattai, ma i valdelsani sono sempre apparsi ben organizzati, concentrati e attenti nei vari momenti chiave della partita. Fisicamente e atleticamente i ragazzi di Tinti sono ben preparati e alla fine dimostrano di avere anche un’ottima tenuta mentale, risultando infallibili dal dischetto.

TINTI C. – 6.5 Chiude nel modo migliore una lunga e strepitosa carriera, godendosi un pomeriggio nel TEMPIO del CALCIO MAGGIORE, in cui gioca il primo tempo compiendo anche un ottimo intervento su Parrini. 41′ DESIDERI – 6.5 Il più giovane compagno di squadra si cala subito nella partita, ma non deve compiete particolari parate se non normale amministrazione. Decisivo, però, nei penalty con la bella parata sul collega Guardini.

DI COSMO – 6 Nella prima frazione soffre gli affondi di Parrini, ma riesce a non affondare e nella ripresa gioca più sicuro. 75′ GAZZARRINI – N.G.

CAPARRINI – 6 Fondamentale nel gioco aereo e nel compattare la linea difensiva biancorossa.

TOMASULO – 6 Esperienza, senso della posizione e buone letture di gioco, gli permettono di essere la spalla ideale per il più fisico compagno. 80′ LUPI – N.G.

NUNZIATA – 6.5 Fatta eccezione per un’azione, in cui Arrighi riesce a superarlo per andare sul fondo, copre con buona personalità la fascia sinistra provando anche qualche sovrapposizione; su una di queste pennella un delizioso traversone che la difesa del La Fortuna riesce però a liberare. 55′ VIANI – 6 Diligente e tatticamente attento, entra bene in partita.

Un momento della finale (Foto Pisiu)

TANZINI – 6 Parte a ritmi basse, ma cresce nel corso della ripresa. 70′ MUGNAINI – 6 Rapido e imprevedibile prova a dare un po’ di brio alla manovra biancorossa e su un suono perfetto cross di prima intenzione, Rinaldi non trova il colpo vincente. 

IUPPA – 6 Non sarà fisicamente prestante, ma è rapido nei movimenti e soprattutto grintoso nei vari duelli. 56′ BOUMAROUAN Z. – 6.5 Entra e dispensa buone giocate, sempre a testa alta.

DE IANNUARIS – 6.5 Il più pericoloso dei suoi, parte più arretrato per far girare la squadra, anche se non sempre gli riesce, ma con la sua capacità di inseriemnto arriva pericolosamente alla conclusione nel primo tempo e nella ripresa sfiora il capolavoro direttamente da corner. Pecca solo dal dischetto.

ULIVIERI – 6 Più utili in fase di contenimento che non in quella propositiva, ma si guadagna comunque la proverbiale “pagnotta”.

RINALDI – 5.5 “Ibra” ha una grande chance nella ripresa per non mandare la sfida ai rigori, ma è indeciso su come colpire la palla e spreca. Per il resto si batte con volontà, ma non riesce ad incidere negli ultimi venti metri.

DI DONNA- 6 Stesso discorso per il compagno di reparto, tanto movimento ma poca incisività.

MISTER GAMBASSI – 6.5 La sua squadra è ben preparata sia dal punto di vista fisico che tattico, date le assenze in mezzo al campo prova ad arretrare De Iannuaris per fare gioco, ma la soluzione non porta probabilmente fino in fondo i risultati sperati. Nella ripresa buoni gli innesti di Boumarouan e Mugnaini, che danno un po’ di brio e geometrie per provare qualcosa in più ma non basta. Il carattere e l’identità che ormai ha raggiunto questa squadra, sono però il vero successo dell’allenatore biancorosso.

Leave a Reply

Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: