NEWS

MARCIGNANA SPRECONE MA QUANTI ‘CECCHINI’

Archiviata una regular season del girone “D” di Lega Ama decisamente altalenante, i biancorossi empolesi hanno alzato il livello delle proprie prestazioni in questa competizione, dove sono stati i primi a strappare il pass per le semifinali dove hanno avuto poi la meglio di un coriaceo Ortimino grazie ad una punizione di Pelagotti. In finale la squadra della frazione empolese ha dimostrato una buona organizzazione di gioco ed alcune individualità da categoria superiore, ma anche una gestione del match da rivedere quando è stata per due volte in vantaggio. In ogni modo, il trionfo è arrivato grazie ad una precisione assoluta dagli undici metri.

BERTELLI – 6 Incolpevole sulla punizione di Reda Mernissi, poteva fare forse qualcosa di più su quella di Karaivanov. Per il resto se la cava senza troppe sbavature.

MARITI A. – 6 Ha più gamba ed intensità rispetto al suo dirimpettaio, ma anche lui deve faticare con i vari Guene ed Alae Mernissi.

ROSSETTI – 6.5 Infallibile dal dischetto: nel 2° tempo firma il nuovo vantaggio spiazzando Pranzile alla sua sinistra, nella lotteria dagli undici metri cambia angolo ma la rete si gonfia lo stesso. Per il resto tanta sostanza.

MOBILIO – 6 L’esperto difensore ex Noi d’Avane ha il suo bel da fare per contenere la velocità di esecuzione di Reda Mernissi, ma con esperienza riesce a rimanere a galla. 64′ VICIANI – 6 Entra bene in partita, diligente.

KHAZEN – 6.5 Forte nel gioco aereo, dimostra personalità in alcune uscite palla al piede e buona lettura nelle chiusure.

ULIVIERI – 6 Non sempre esce con il tempo giusto e, talvolta, è costretto anche a commetere qualche fallo evitabile in zone pericolose di campo. Comunque al merito di tenere sempre alta l’attenzione.

ORLANDO L. – 6 Si vede poco, ma è comunque utile a mantenere certi equilibri di squadra. 57′ NOZZOLI – 6.5 L’ex allenatore da esperienza in mezzo al campo, oltre a trasformare con eleganza il proprio penalty.

PELAGOTTI – 6.5 Giostra in mezzo al campo, non tocca molti palloni ma è quasi sempre al posto giusto. 79′ DEGRAZIA – N.G. Entra per calciare uno dei tiri dal dischetto e non fallisce.

PANTANI – 6.5 Si presenta con un errore grossolano solo davanti a Pranzile, ma nonostante questo resta sul pezzo e trova il modo di rifarsi spendendo in rete l’1-0 su assist di Demiri. Lotta a tutto campo. 77′ DABRAIO – N.G.

DEMIRI – 7.5 Ammettere che questo stadio è il suo palcoscenico naturale è sicuramente troppo, ma che non centri nulla con questa categoria è oggettivo. Veloce, tecnico e intelligente delizia la platea con una serie di giocate eccezionali oltre a propiziare le due reti della sua squadra. Trascinatore.

MARITI D. – 6 Pecca di incisività sotto porta, dove nella ripresa non riesce a sfruttare due ottime chances per chiudere l’incontro, ma svaria su tutto il fronte offensivo con la consueta continuità. 66′ FORCINITI – 6 L’esperto attaccante ‘gira mondo’ non riesce a piazzare un guizzo dei suoi nel finale di gara, ma dal dischetto si prende l’onore e l’onore di calciare il rigore che manda in estasi tutta Marcignana.

MISTER CELLA – 7 Nella ripresa la sua squadra avrebbe probabilmente dovuto gestire in maniera migliore la superiorità numerica, ma con la sua partecipazione e la sua costante vicinanza ai suoi ragazzi è quasi come se in campo ci fosse anche lui. Al di là di questa finale, però, grande merito lo ha sicuramente per aver tenuto unito il gruppo nonostante una prima parte di stagione tra alti, pochi e bassi, tanti, trasformandolo in una ‘macchina’ quasi perfetta per questa competizione.

Leave a Reply

Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: