NEWS

CASTELFIORENTINO BELLO PER 48′, POI SI SFALDA

Adesso il passo più duro sarà digerire questa eliminazione, dopo aver sfiorato quel traguardo che rappresentava un vero e proprio sogno per tutta Castelfiorentino. Ineccepibile l’approccio alla gara, fatta eccezione per i primissimi minuti, ma dopo aver subito il gol del 2-1 nella testa dei valdelsani, prima ancora che nelle gambe, si è probabilmente inceppato qualcosa. I ragazzi di Fulignati non sono più riusciti a trovare quella compattezza e quella intensità che ne hanno contraddistinto i primi 40 minuti. Purtroppo una squadra dai mezzi fisici e tecnici enormi, che ha dimostrato ancora una volta di dover crescere sotto il profilo mentale per fare quel piccolo salto di qualità che ancora gli manca. Ecco le pagelle del Castelfiorentino.

GHIZZANI – 5 Probabilmente ha subito la pressione della posta in palio e dopo l’errore sulla conclusione non certo irresistibile di Quaglierini, il giovane portiere valdelsano è andato in totale difficoltà.

MAZZONI – 6 La sua proverbiale velocità lo aiuta sia in fase di recupero che in quella di propulsione, ma manca di continuità all’interno della partita e non sempre riesce a capire quando è il momento di ‘far male’ per davvero.

TANZINI – 6.5 Primissimi minuti di difficoltà, poi prende le misure e inizia anche a proporsi in fase di spinta con buona personalità.

SALVINI – 6 Per quasi un ora svolge con buona efficacia lo schermo protettivo davanti alla difesa, poi finisce per perdere un po’ le distanze.

FILIDEI – 6.5 Sostituisce lo squalificato Nannatti e, pur perdendo magari un po’ in fase di impostazione, il Castelfiorentino ne guadagna sicuramente in marcatura. Sovrasta quasi sempre nel gioco aereo un cliente scomodo come Denti. 70′ BENEDETTINO – 5.5 Fulignati prova ad estrarre il jolly dal mazzo, ma il “Coiffeur di Castelfiorentino” non riesce a dare la scossa.

PUCCI – 6.5 Entra nell’azione del vantaggio, sfiora nel finale il gol personale e, sebbene si faccia anticipare da Chiuchiolo in occasione del 2-2, rimane uno dei difensori più completi del panorama del CALCIO MAGGIORE.

LANDI – 6.5 Unisce sostanza e grinta a intraprendenza e qualità, contribuendo come sempre a far legna in mezzo al campo oltre che siglare la rete che apre le speranze valdelsane. 66′ MINUTO – 5.5 Entra per dare maggior peso offensivo alla squadra, ma finisce per imbottigliarsi gli spazi con i compagni.

BARILI – 6.5 Prezioso nelle sponde di testa, è bravo ad interpretare il proprio luogo dando man forte in fase di interdizione, ma liberando anche la propria capacità di inserimento in fase offensiva. Uno degli ultimi ad arrendersi.

BARTOLOTTI – 6.5 Anche stavolta resta a secco per quanto riguarda i gol, ma partecipa attivamente a tutte le azioni più pericolose, senza disdegnare profondi ripiegamenti in caso di bisogno, risultando anche determinante nell’occasione dell’1-0.

MITRA – 6 Primo tempo da assoluto protagonista, si esula pian piano dal gioco nella ripresa dove si vede solo per un’azione personale conclusa a fil di palo e per la pedata a gioco fermo ad un avversario che gli costa il rosso e si poteva benissimo risparmiare, ma dettata probabilmente dalla frustrazione per un traguardo sfumato quando sembrava veramente a un passo.

ZENUNAJ – 6.5 Ripaga la fiducia del mister, che stavolta lo preferisce ad Almonti e Minuto, con il colpo di testa da due passi che vale il raddoppio e la momentanea qualificazione alla finalissima. Per il resto ci mette grinta e caparbietà ma, oltre a insistere talvolta in qualche dribbling di troppo, anche lui cala alla distanza.

MISTER FULIGNATI – 6 Indovinata la mossa Zenunaj, si vede che ha preparato bene la partita per come la sua squadra l’aggredisce dopo un primo spavento iniziale. Guida i suoi dalla panchina, chiamando spesso i vari movimenti, ma anche lui dopo il 2-1 sembra non riuscire a trovare le corde giuste per stuzzicare la reazione dei suoi ragazzi. Indubbiamente nell’arco dell’anno la sua squadra è cresciuta tantissimo, anche dal punto di vista mentale e della forza del gruppo, ma evidentemente manca ancora da fare l’ultimo passo.

Leave a Reply

Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: