COPPA TOSCANA, NEWS

CHAMPIONS, IL MOMENTO DELLA VERITA’

COPPA TOSCANA – SEMIFINALI DI RITORNO

La Struttura Attività Calcio regionale ha stabilito data e orari, sabato 23 marzo alle 14.30 quella della Coppa Granducato e alle 16.30 quella di Coppa Toscana, oltre che l’impianto che ospiterà le finalissime 2019 delle due competizioni regionali: il “Mannucci” di Pontedera. Adesso, quindi, mancano solo le protagoniste che si contenderanno i due trofei.

Finaliste che usciranno dalle sfide di stasera e domani. Partiamo dalle due semifinali Champions, che potrebbero portare ad un atto conclusivo tutto dell’Empolese-Valdelsa. La prima squadra di casa nostra a scendere in campo sarà il Gavena di Alessandro “Euro” Paxia, che è la detentrice in carica. I biancocelesti saranno di scena stasera alle 21.15 in località Ponticelli a Santa Maria a Monte contro il San Donato, con il vantaggio maturato all’andata: un 2-0 certo confortante, ma che non deve fare abbassare la guardia a Taddei e compagni. Nell’ultimo week-end il Gavena ha espugnato Montaione con un rotondo 4-0 inflitto allo Strettoio Pub, che gli ha permesso di tornare al comando del girone, vista la concomitante sconfitta della Casa Culturale (le due squadre hanno gli stessi punti ma i biancocelesti sono davanti per gli scontri diretti a favore), mentre i valderani hanno impattato 1-1 nello scontro al vertice contro l’Arci Perignano. Ai ragazzi di mister Moretti non è bastato il solito gol di bomber Sassi nella prima frazione per portare a casa l’intera posta in palio. Nella ripresa, infatti, la seconda forza del girone ha pareggiato con Buti. Dopo 22 giornate, quindi, i “Blues” sono quarti insieme al Selvatelle a ‘quota 45’ con 2 lunghezze di ritardo dal Gatto Verde, 4 dallo stesso Arci Perignano e 7 dalla capolista As Castelfranco.

C’è grande attesa, poi, per la supersfida di domani alle 21.15 alla “Pam Arena” di San Miniato Basso dove si affronteranno Casa Culturale SMB e Ferruzza. Due settimane fa i bianconeri fucecchiesi hanno vinto 1-0 a Chiesina Uzzanese grazie a un gol di “Zlatan” Angerame. La posta in palio di questa partita è enorme e probabilmente le due formazioni ne hanno risentito anche nel week-end di campionato. I giallorossi sanminiatesi, infatti, sono stati battuti in rimonta al “Graziani” di Montelupo dal Fibbiana, mentre i ragazzi di Mauro “El Loco” Parentini hanno impattato 1-1 al “Cecconi Museum” di Gavena contro il Bassa 2001, pareggiando con “Roberto Carlos” Camilletti l’iniziale vantaggio locale firmato su rigore da Papalini. Per quanto riguarda il match di stasera mister Nicola Matteoli dovrà fare a meno degli squalificati Taddei e Chiuchiolo, entrambi difensori, mentre nelle fila della Ferruzza mancherà il centrocampista Pippo Cecconi, anche lui fermato dal Giudice Sportivo per somma di ammonizioni.

COPPA GRANDUCATO – RITORNO SEMIFINALI

Anche nella seconda competizione regionale, sviluppatesi con le eliminate al 1° turno della Coppa Toscana, c’è la possibilità di vedere in finale una squadra del nostro Comitato. Si tratta del Le Cerbaie, che domani andrà a Poggio Garfagnana (fischio d’inizio alle ore 21.30) per difendere il 3-1 inflitto quindici giorni fa al Capriola alla “Nocciolo Arena” di Stabbia. Mister Rodolfo Polimeni insegue la seconda finale consecutiva dopo quella persa lo scorso anno ai rigori a Lamporecchio, con il Ponzano Ecolstudio contro i senesi del Campiglia. I biancazzurri arrivano in buona salute a questo confronto, grazie anche all’ultimo successo in campionato ai danni della capolista Sesa (decisiva la rete di Lorenzo Bartoli). In campionato ormai solo la matematica lascia aperto uno spiraglio play-off per Atzori e soci, che quindi hanno nella competizione regionale il loro vero obiettivo stagionale. Il Capriola, però, non sarà un avversario semplice. Dopo l’1-0 maturato nell’ultimo turno di campionato a Sillicagnana contro il Cascio, grazie ad una splendida punizione di “Magic Box” Serani, i gialloblù comandano infatti il proprio campionato con 46 punti e 3 lunghezze di vantaggio sul Casciana Cascianella.

Stasera alle 21.15 a Vico d’Elsa, invece, si disputerà l’altra semifinale di ritorno. Quella che vedrà di fronte i “Vikinghi” del presidentissimo Matteo Parentini e lo Scarpester United. Si riparte dall’1-1 dell’andata, mentre nel match odierno non ci saranno Nidiaci nelle fila locali e Pieri e Chemeri in quelle mugellane. Il blasone fa pendere il pronostico dalla parte di “Ibra” Lorini e compagni che, dopo un avvio di stagione tra alti e bassi, adesso sembrano aver inserito la marcia giusta. Il successo di misura nell’ultimo turno (3-2 ai danni del Mobili Sacchini), ha infatti permesso al Vico di confermare il proprio 2° posto con 37 punti alle spalle dell’imprendibile Padovani (lontano 7 lunghezze)  a + 3 sul Fomenta e a +6 sulla coppia formata da Usap Poggibonsi e Ancaiano. Anche lo Scarpester United, comunque, è reduce da un successo per 3-2. Quello ottenuto nel derby dell’Orticheiro di Sant’Agata grazie alla doppietta di Stefano Menici e al guizzo di Fusi. Si trattava del recupero della 10a giornata, che ha consentito ai gialloblù di portarsi a ‘quota 13’ a metà classifica ma con ben 4 gare in meno della capolista Reconquista, che comanda con 26 punti (la vittoria vale 3 punti).

Leave a Reply

Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: