NEWS

POSTICIPO 5A GIORNATA, 2 A 2 TRA MARTIGNANA E SESA

MARTIGNANA – SESA 2-2 (Niccolini, Pagni/PIPONAZIONALE,  aut. Crosta)

Dal nostro inviato  MOU

 

 

 

 

 

Il Martignana dopo la mezza impresa contro l’Isola vuole continuare sulla stessa scia, l’obiettivo salvezza é dichiaratamente in linea e il team di Scardigli é prontissimo ad affrontare un altro avversario di livello con la stessa determinazione. Di contro la squadra di Gaini sale a Baccaiano consapevole della grande opportunità di riconquistare la vetta e di cominciare a pensare che le F.F. non sono più un sogno.

E sotto i riflettori della frazione montespertolese sono i padroni di casa che in maniera repentina aprono i discorsi dichiarando il proprio stato di salute. Trecento secondi e la sfera é già dietro le spalle di Viti. Niccolini (due gol in cinque giorni……INCREDIBILE) prende l’autostrada della corsia destra e in zona tiro fa partire il missile che beffa l’estremo difensore avversario sul primo palo. Nella circostanza si infortuna Giovannuzzi e Gaini é costretto al cambio.
La gara è vivace, Loisi protesta con una certa continuità  e in maniera ingenua costringendo il direttore di gara ad estrarre due volte il giallo che significa doccia. E siamo solo al minuto otto.  La Sesa inevitabilmente offre più spazi ai gialloneri e prima del riposo i padroni di casa potrebbero portare a due le segnature. Un rocambolesco batti e ribatti in area non viene concretizzato, tra l’incredulità generale.
Ma la festa per il raddoppio è solo rimandata, dopo pochissimi istanti dall’inizio della ripresa Pagni concretizza un’azione da manuale o da play station: Paolini dal versante sinistro imbecca Niccolini dalla parte opposta con un classico cambio gioco, l’autore del primo gol non esita e di prima serve l’accorrente Morelli sulla corsia, dai piedi di Tommy parte il delizioso cross che serve Costantino Pagni che non perdona…APPLAUSIPERCOSTA!!!!!!!!!!!!!! DUEAZEROMARTIGNANA

Reagisce la Sesa e Squarcini servito lungo da un fallo laterale di Salvadori appoggia di testa in rete da distanza favorevole DUEAUNOMARTIGNANA.

Morelli potrebbe riportare le distanze a + 2, esattamante 5 minuti più tardi ma il bel duetto con Paolini lo porta solo a sfiorare il palo più lontano.
Va a bersaglio invece la Sesa e il forcing operato dai ragazzi di Gaini é premiato grazie alla sfortunata deviazione nella propria porta operata da Crosta. Il centrale della nazionale raccoglie un cross da angolo di Maccanti e accidentalmente spedisce la sfera alle spalle di Zotta . La remuntada Sesa é compiuta.

Gli ultimi minuti, compresi i 4 di recupero non produrranno alcuna emozione degna di cornaca. Finisce con un pareggio che comunque accontenta entrambe e tiene accesissime le speranze delle due squadra nel raggiungimento dei rispettivi obiettivi stagionali.

Queste le parole a fine gara dei protagonisti:

Moreno Gaini:

E’ stata una gara strana. Dopo cinque minuti sotto di un gol, un infortunato e dopo otto addirittura in dieci. Temevamo il Martignana perché sappiamo essere una squadra in salute e lo aveva dimostrato anche in settimana contro l’Isola. Infatti dopo l’uno a zero abbiamo rischiato in altre circostnze di capitolare. Addirittura c’é voluto il 2 a 0 prima che vedessi una reazione importante della mia squadra. Il gol di Pagni ci ha scosso e da li abbiamo conquistato meritatamente questo preziosissimo punto. Trovato contro un’avversaria di tutto rispetto. Sono stati bravi i miei ragazzi che ci hanno creduto e sono andati a prendersi il punto che in classifica oggi ha un gran valore.

Andrea Bucalossi:

Pareggio giusto e lo dico con gran rammarico, loro hanno lottato con il coltello tra i denti da quando sono rimasti in dieci. Con una grande azione abbiamo raddoppiato, cosa che non ci era mai capitata, di fare gol a inizio ripresa e da quel momento ce la siamo fatta un po’ addosso. Non siamo stati in grado di amministrare, ci siamo ritirati, loro intanto hanno rinforzato il reparto offensivo e così ci hanno castigati. Siamo soddisfatti ugualmente per il punto conquistato ma sappiamo che potevano essere benissimo due e che l’obiettivo sarebbe stato ancora più vicino. Comunque ci aspettano gare molto importanti, con scontri diretti decisivi e dove peraltro siamo in vantaggio su tutte le nostre avversarie. Siamo una squadra in crescita e sono convintissimo che ci salveremo bene.

Leave a Reply

Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: