LA FORTUNA – CASTELNUOVO 0-1 (Innocenti)

La Fortuna vs Castelnuovo, si gioca per “non retrocedere”. E’ presto, é vero, non siamo neanche al giro di boa ma sarebbe ingeneroso ignorare che le squdre di Del Bravo e quella di Wolly Gambassi con ogni probabilità si giocheranno questo obiettivo fino al termine della regular season.  Sette punti in due e con i padroni di casa che vogliono approfittare del turno interno per operare il sorpasso mentre  gli ospiti sono sempre alla ricerca della priima vittoria stagionale. Gli eslsini si presentano in quel di Ponte a Elsa senza il mister, assente per motivi personali e con soli 12 uomini a disposizione. La parte tecnica é affidata a capitan Innocenti che  prende in mano la situazione e guida i suoi alla vittoria.

Si, il Castelnuovo trova la sua prima stagionale nella partita più importante della stagione e viceversa La Fortuna deve dire di aver perso la gara più decisiva di tutte, forse.

Ha vinto la squadra che ha fatto gol, é stata una classica partita tra ultima e penultima come ci dice a fine gara capitan Innocenti autore del gol vittoria siglato al 20° del primo tempo grazie ad un tiro da fuori area che ha trovato la compicità di una deviazione che ha ingannato Guardini.

E’ stata una gara tra ultime, sinceramente il risultato più giusto sarebbe stato lo 0 a 0 e noi siamo stati comunque bravi a interpretare la gara nel modo giusto e ad aver resistito e lottato fino al termine. Due punti di platino, noi la prossima riposiamo e se oggi avessimo perso sarebbe stata davvero dura. Mi dispiace che tiriamo fuori gli artigli quando siamo in piena palude.

Ecco invece il commento di mister Del Bravo.

Cosa dire, siamo tutti arrabbiati, non riusciamo a trovare una spiegazione al tutto ma in particolare dobbiamo capire cosa fare in futuro per evitare altri risultati negativi. Alla fine i nostri aversri hanno meritato la vittoria. Hanno messo in campo tutta la loro grinta ed esperienza in categoria, che a noi manca. Abbiamo creato davvero poco in una gara così importante.

 

SOVIGLIANA 99 – CERBAIE 0-0

A Petroio la notizia della vigilia é racchiusa intorno alla curiosità di vedere la prima diretta da Polimeni. Sulla panchina delle Cerbaie, ormai da martedì scorso siede il tecnico che ha portato il Ponzano al Castellani dopo la lunga trafila che ha visto i gialloneri partire dalla LEGA AMA. Di fronte un Sovigliana che ha venduto sempre cara la pelle in queste 10 giornate di avvio stagione.

Campo tra i peggiori a livello Maggiore, terreno decisamente “minore”. Mister Turchetti si presenta con la difesa decimata, mancano 4 difensori su 5 in rosa e il tecnico partenopeo come ha già fatto in passato si é arrangiato e lo ha anche fatto bene.
La gara non è assolutamente bella, regna l’equilibrio anche se sono gli ospiti a fara vedere qualcosa in più in fase di conclusioni. Ci provano Mercuri e Bartoli senza successo ma altrettanto fa per i padroni di casa Falou, alsuo esordio, quando spedisce sull’esterno della rete dopo che si era liberato egregiamente all’interno dei sedici metri.

Finisce 0 a 0 con i due tecnici comunque soddisfatti a modo loro.

Roberto Turchetti:

Abbiamo fatto un altro passo avanti in classifica. In questo ultimo mese abbiamo perso solo con il Lazeretto e anche immeritatamente. La gara é stata maschia e credo che il risultato sia quello giusto. Le Cerbaie hanno cercato il giro palla ma è stata una manovra lenta la loro e noi siamo stati agevolati anche da questo.

 

Rodolfo Polimeni:

Non si poteva pretendere molto di più. In 5 giorni di lavoro abbiamo fatto sin troppo. Intanto non abbiamo preso gol e questo me sembra un dato importante se consideriamo che in 9 incontri avevamo subito 16 reti. Quindi da questo punto di vista mi ritengo già soddisfatto come sono molto contento di aver visto disponibilità da parte del gruppo. Dobbiamo lavorare su tanti aspetti, tattici ma anche di personalità. C’é bisogno di alzare il nostro livello di autostima e lo faremo sicuramente. Ora intanto ci andiamo a misurare la febbre in coppa Toscana e credo che il gruppo possa regalarci altri progressi.