MARTIGNANA – LA FORTUNA   1-1 (Crosta/Parrini)

A Baccaiano si gioca un match importantissimo per quella che sarà ed é la zona salvezza. Le api giallonere ospitano La Fortuna di mister Del Bravo alla ricerca della prima vittoria stagionale.

E ci vanno vicini i ragazzi del Poeta Scardigli. Al freddo montespertolese sono proprio i padroni di casa  a far vedere le cose migliori e forse a raccogliere qualcosa in meno rispetto a quanto seminato. Ma il calcio dice che le gare le vince chi segna più gol e questo non é accaduto.
E’ Crosta a portare in vantaggio dopo 22 minuti i suoi. Al quarto calcio d’angolo consecutivo battuto, il centrale trova l’incornata giusta e trafigge Guardini. La tanto attesa capitalizzazione del vantaggio non arriva e la Fortuna trova il gol del pari con Parrini che spedisce in rete, di testa, il prezioso invito di Abruzzese. Il tutto durante i primi 40 di gioco, durante i quali i padroni di casa hanno almeno 3 opportunità importanti per riportarsi in avanti ma senza successo.
Dalla parte opposta invece é Tacconi che con un tiro dalla distanza coglie la traversa interna con la palla che non varca la linea bianca.
La ripresa é più caotica rispetto alla prima frazione. La Fortuna rimane in dieci uomini per l’espulsione di Piccini avvenuta per proteste e i padroni di casa prima del triplice fischio reclamano un penalty che nessuno ha visto…

Queste le parole di alessio Del Bravo a fine gara:

Chiaramente questo pareggio mi sta più che bene. Onestamente i nostri avversari hanno giocato meglio di noi, hanno espresso un buon calcio ed effettivamente ai punti avrebbero sicuramente meritato. Sono soddisfatto del punto che ci permette di muovere ulteriormente la classifica. Un punto importante prima del turno di riposo che osserveremo la prossima giornata.

E queste quelle di Andrea Bucalossi:

Non voglio sindacare sull’operato dell’arbitro perché a mio avviso ci manca un rigore clamoroso. Dobbiamo fare il mea culpa per non aver chiuso la gara. Troppe azioni create e solo una concretizzata. Forse é la mentalità che ci manca ma stiamo lavorando. Dobbiamo girare a fine andata con 8 o 9 punti e il nostro obiettivo é quello di lasciarci sempre alle spalle 3 squadre.

 

SESA – LE CERBAIE 1-1 (Turcu/Florian)

A Monteboro la leggera pioggia rende viscido e scivoloso il sintetico mentre la temperatura rispetto alle ultime gare notturne é decisamente più bassa.

Sesa e Cerbaie danno vita ad un piacevole incontro. Due squadre aperte e disposte a darsi battaglia calcistica sin dai primi minuti. Sono gli ospiti a far vedere le cose migliori e infatti trovano anche la via del gol con Folorian che conun tiro a rientrare beffa Zaccardo sul secondo palo.
La squadra di Lucherini cerca con insistenza il raddoppio approfittando anche del vistoso black out che i padroni di casa palesano subito dopo lo svantaggio ma gli attaccanti azzurri non riescono ad affondare il colpo.

La ripresa propone una Sesa più attenta e con il chiaro intento di andare a riequilibrare le sorti del match. L’occasionissima in apertura capita sul piede sbagliato di Loisi che costretto ad impattare la sfera con il mancino vede la sua conclusione sballarsi nell’aere mentre la porta spalancata aspettava l’ingresso della sfera. Nulla di fatto.

Gli uomini di Lucherini che lamentano una bella serie di assenze, tra queste, Kevin Slavadori, Musella e Dolfi, costruiscono comunque ottime trame di gioco, approfittando anche del fatto che la squadra di Gaini concede più spazi rispetto alla prima frazione di gioco. Gli ospiti recalmano anche un calcio di rigore per evidente fallo di Zaccardo su Bartoli ma la Var monteborina non funziona e si prosegue.

Quando ormai i giochi sembravano fatti Turcu sale in cattedra e trova il gol del pareggio proprio allo scadere e addirittura nei 4 minuti di recupero il rumeno si vede annullare un gol per offside ed anche un pallone ormai destinato in rete respinto sulla linea da un difensore.
Finisce 1 a 1 con il commento dei due tecnici:

Moreno Gaini:

Bella partita, giocata bene da entrambe le squadre. Noi abbiamo avuto una pausa dopo il gol e fortunatamente Le Cerbaie non ci ha castigati. Siamo rimasti in piedi e dopo un avvio garibaldino nella ripresa non siamo stati molto pericolosi. Non ci credevamo forse più e nel giro di 5 minuti addirittura abbiamo sfiorato anche la vittoria.

Massimo Lucherini:

Sono contento della prestazione dei miei ragazzi. Una gara giocata con attenzione e combattuta. Nonostante le diverse assenze che non mi hanno permesso di fare quei cambi necessari per contenere ed amministrare la gara, ci siamo comportati in maniera egregia. Penso che si meritasse di vincere. La nostra peccca é stata quella di non aver chiuso la gara quando andava chiusa, il colpo del ko ci é mancato.