E’ nato il Piaggione 2018/2019. E che bel parto!

Lunedì 16 luglio, Oasi Dolce a Empoli. Si é riunito ufficialmente il Piaggione Villanova che disputerà la stagione prossima. E quella che si presenta ai nastri di partenza , sicuramente sulla carta, appare una signora Squadra.

La società, come al solito, ha lavorato secondo i principi e la filosofia di sempre e che ne fanno   sicuramente un esempio da emulare sotto tutti i punti di vista. E questo  ha premiato gli sforzi ed il lavoro della dirigenza che in assoluto silenzio ha operato una campagna acquisti di maximo livello.

Innanzitutto c’é stata la conferma del 95% dell’organico dello scorso campionato. E di questi tempi questa é già una grande notizia. E a coronamento di ciò la rosa si é arricchita con dieci nuovi innesti che vanno a fare di questo gruppo sicuramente una possibile protagonista per la stagione che avrà inizio fra poco più di 60 giorni.

Nella nota pasticceria empolese vi era tutta la dirigenza e quasi tutto il parco giocatori (assenti Frangioni e Gori per impegni personali).
In tutto una quarantina di persone tra cui noi della redazione e per questo ringraziamo pubblicamente per l’invito e la bellissima esperienza.

Si, esperienza importante. La cosa che ci ha colpito in maniera decisa é stato vedere questo grande gruppo già coeso. La vecchia guardia ha abbracciato subito i nuovi arrivati e la sensazione era quella di avere a che fare con un gruppo ormai consolidato da anni.
Del resto la forza di questa società é proprio basata su questi valori e non riesce difficile a nessuno che veste quella maglia comportarsi in un determnato modo.

Insomma, una campagna acquisti di tutto rispetto. Dieci innesti e tutti di gran valore e assolutamente spalmati in tutti i ruoli del campo:

Alberto Frediani, direttamente da Stabbia, uno dei portieri più preparati del panorama Maggiore. Un acquisto di livello, non solo dal punto di vista tecnico.

Andrea Galgani arriva da Fibbiana, difensore di esperienza che si inserisce in un gruppo nel quale potrà garantire al massimo il suo apporto.

Poi ci sono Magno e Macaione, il primo esterno il secondo attaccante, due giovanissimi ma con grande esperienza a Santa Maria. Sicuramente all’altezza di questo gruppo e di questa categoria. Due giocatori che la dirigenza del Piaggione è riuscita ad aggiudicarsi vincendo la concorrenza di altri club Maggiori.
E a loro si aggiunge l’amico Pesiri, altro elemento di indiscusso valore che la scorsa stagione ha vestito la casacca del Corniola Emmetex, abile a coprire sia il ruolo di centrocampista che difensore. Insomma un terzetto che non tarderà a mettersi in mostra.

Ottimi sono gli innesti di Pietrantuono, intraprendente attaccante, Manetti e Baccetti, centrocampisti. Tutti e tre vengono da un brevissimo periodo di inattivtà e per questo scalpitano. Sono già pronti a dare il proprio contributo come hanno sempre fatto nelle categorie in cui hanno militato. Tre elementi con caratteristiche importanti e dalle doti tecniche non indifferenti.

E poi c’é la coppia di “Maranello”. Nucci e Ricci, prelevati dal Ferrari Allarmi,

Niccolò Ricci e Simone Nucci

vincitore di un campionato strepitoso dove i due centrocampisti sono stati assoluti protagonisti. Due giocatori a cui già la scorsa stagione la cadetteria stava stretta ed ora approdano in una serie A di grande competitività per dare il loro importante contributo.

 

 

Una squadra che si presenta con un biglietto da visita del genere, dopo aver confermato gran parte del “vecchio” organico non può che sentirsi pronta per affrontare chiunque come dice Marco Ceccarelli durante il suo speech di mezza serata davanti a tutto lo spogliatoio di commensali:

Marco Ceccarelli, secondo anno alla guida del Piaggione Villanova

Ragazzi, partiamo con una marcia in più rispetto a tanti. La passione che ci cattura é per noi una grande arma. Siamo un gruppo di giovani, vogliosi di fare e preparati sotto tutti i punti di vista. Ce la giocheremo con tutte le squadre e di qualsiasi livello queste siano. E per fare questo dobbiamo lavorare come sappiamo. Siamo in 28, siamo tanti e questa é un’altra freccia importante al nostro arco. La quantità unita alla qualità produce competizione e noi questa carta ce la giochiamo alla grande.

E’ davvero carico il tecnico blaugrana e questa carica ha cominciato a trasferirla innazitutto al suo auditorio che con grande interesse ha ascoltato le sue parole.

Ceccarelli ha anche presentato una figura molto importante,  al suo fianco infatti ci

Emanuele Masoni

sarà un’icona del Calcio Maggiore, Emanuele Masoni che farà appunto da secondo. Masoni forse va presentato solo ai più giovani a coloro che non hanno potuto ammirare la   semplicità e l’armonia con le quali Emanuele faceva sfoggio della sua classe. Un campione che si é dimostrato sempre tale sia in campo che soprattutto fuori. Un grande ritorno e un grandissimo acquisto per questo gruppo.

E se il clima che si respira intorno a questo gruppo é così salubre é grande merito di una dirigenza che non ha mai fatto mancare la propria presenza. Una dirigenza operativa e sempre attiva dove ogni pedina si muove nella direzione giusta. Se Masoni é un valore aggiunto, Enrico Neri é la bandiera aggiunta. Chiaramente Enrico che ha portato per 4 volte di fila il Piaggione al Castellani é parte integrante dell’organico e la sola sua presneza é un certificato di garanzia per tutti.

Beppe Neri altro simbolo di questa società non farà mancare il suo apporto, così come continuerà a fare Beppe Mecca con la sua immancabile puntualità.

Mario Gualtierotti é uno di top Player di questo gruppo. Il suo lavoro dietro le quinte é uno di quei lavori che nessuno vede ma che tutti ne beneficiano. Averne di Mario..

Antonio Panicacci, I’CACIO

E poi Antonio “I CACIO” Panicacci, figura storica Maggiore noto a tutte le latitudini e coadiuvato dai fratelli Alberto e Andrea.

E infine Andrea Mou Cammilli. Il CUORE di questo gruppo. La passione impersonificata di un mondo che grazie a persone come lui reisce d essere interessante ed affascinante. Andrea è un’icona di questo Calcio e all’interno di questo gruppo é sicuramente tanto determinante quanto ben voluto.

Certo, un po’ di invidia si prova a vedere una società così organizzata e coesa in ogni sua manifestazione. IN BOCCA AL LUPO, PIAGGIONE!!!!!!!!!!!!!!!

IL 15 SETTEMBRE PRIMO IMPORTANTE IMPEGNO

La data del 15 settembre, ci permettiamo di affermare, é una data storica. CALCIO UI compirà esattamente 10 anni. Un traguardo importante che é stato raggiunto grazie a tantissimi ma davvero tanti di voi. E per noi comunque l’inizio di una nuova era, il primo gradino per continuare a riscrivere la storia e per questo abbiamo organizzato, proprio insieme la Piaggione Villanova un torneo di livello assoluto. Sabato 15 appunto sul manto eroboso del Camp Mou si sfideranno in un triangolare Piaggione, CDP Limite e Ponzano.
Sarà un momento importante per testare le proprie forze ad una settimana esatta dal fischio di inizio.