Nella foto in copertina un sorride Armando Sammartino ufficializza il suo passaggio alla Cdp Sovigliana Vintage (Foto Redazione)

AL “RANCH” CIRIGNOLO NASCE LA NUOVA STAGIONE

“Un attributo che definisce le qualità ed il valore di un oggetto indossato o prodotto almeno vent’anni prima del momento attuale”.

Le tavole imbandite al “Ranch”

La definizione di Vintage che possiamo trovare sul vocabolario calca a pennello per la Cdp Sovigliana targata 2018-’19, che ha visto la luce nella tradizionale cena di presentazione presso il “Ranch” di mister Marco “Cirignolo” Maestrelli. Un anno fa la società si affacciava infatti sul panorama del CALCIO MAGGIORE con l’intento di rispolverare il blasone del ‘vecchio’ Sovigliana, la cui maglia era stata indossata anche da due dei più grandi giocatori dell’intero panorama amatoriale, che a distanza di diversi anni hanno deciso di ritornare a Sovigliana. Due giocatori che rappresentano al meglio i due aggettivi usati nella spiegazione dell’attributo vintage: “qualità” e valore”. Stiamo parlando di Nicola Porrino e Armando Sammartino. Attaccante di razza il primo, centrocampista il secondo hanno vissuto praticamente l’intera carriera insieme fregiandosi anche di un record che pochi (forse nessuno) giocatori possono vantare, ossia aver vinto lo ‘scudetto’ con tre squadre diverse: Sovigliana, Lazzeretto e Sesa.

Mister “Cirignolo” tra Malick, Diabaté e kouassi

Ma quelli di Porrino e Sammartino, non sono gli unici innesti di spessore in un organico che per il resto è stato confermato in toto a partire dai gemelli diversi Giordano-Paganelli per finire con Pilati e “Bufera” Loisi solo per citarne alcuni. Tra i pali, per affiancare il confermatissimo Zotta, uno degli eroi della Coppa Amatori vinta ai rigori al “Castellani”, è arrivato Niccolò Cinotti. Un estremo difensore che non ha bisogno di tante presentazioni. Negli ultimi anni, oltre a qualche avventura nel calcio minore, ha vestito le casacche di Ponzano, Le Cerbaie e Gavena vincendo in tutte le categorie.

Di questi giocatori ne sentirete parlare

Il presidente Alessio Giaconia (a sinistra) con i nuovi Porrino, Sammartino, Cinotti, Gallori e il vice-Cirignolo “Mister Pep oltre al fratello Gabriele (vice presidente)

Uscite direttamente dalla bocca di mister Marco “Cirignolo” Maestrelli, queste sono le parole con cui il tecnico neroverde presenta il trio colored. Dal Real Vinci (1a Categoria Figc) sono arrivati il difensore centrale senegalese classe ’96 Malick Gueye e il terzino sinistro della Costa D’Avorio, Diabaté Mansani (’91). Ivoriano è anche Noel Kouassi, alla dalle spiccate doti offensive. Malick si è messo in luce durante il primo “Trofeo Leonardiano” di calcio a 5 organizzato proprio dalla Cdp Sovigliana Vintage, in cui grazie ad un fisico statuario e doti atletiche fuori dal comune è stato uno dei pochi ad arginare la furia degli ucraina dell’F.C. Symbol.

La firma sul contratto di Tommaso Pepe, collaboratore di mister Maestrelli

Tre pedine, insomma, che vanno a completare ulteriormente la ‘rosa’ neroverde, che sulla mediana potrà contare anche sulle prestazioni di Cristian Gallori. Il neo centrocampista arrivato alla corte di “Cirignolo” è stato prelevato dalla Y.B.P.D. United. A presentare i nuovi acquisti è stato naturalmente il presidente Alessio Giaconia, fresco vincitore del premio “Uomo Ui” per la finale di Coppa Amatori, e il fratello e vice Gabriele che hanno lavorato alla grande insieme a tutta la dirigenza neroverde, in primis Papini e Sani. Un lavoro che ha inevitabilmente potenziato una squadra che già nella seconda parte della scorsa stagione ha dimostrato di poter ambire a qualcosa di importante in Lega Ama.

Il rito della firma di bomber Porrino

E potrebbe esserci anche l’ultima ciliegina, con un altro nome legato al vittorioso passato del Sovigliana. Un altro top-player assoluto, che ha vinto lo ‘scudetto’ con due squadre diverse e che nelle ultime stagioni è stato purtroppo costretto ai box per un grave infortunio. D A N I E L E   C H I A R I T O. L’ex difensore della Sesa sembra intenzionato a rimettersi gli scarpini e pare che abbia individuato proprio nella Cdp Sovigliana Vintage la squadra con cui tornare a calcare il rettangolo verde.

Il portiere Cinotti mette la sua firma sul contratto

E allora è proprio da qui che intendo ripartire a Sovigliana, per provare a disputare un campionato 2018-’19 da protagonisti. Tra i volti nuovi, anche se ormai era già da tempo ufficiale il suo approdo al fianco di “Cirignolo”, anche Tommaso “Mister Pep” Pepe che con il solito entusiasmo si è buttato in questa nuova avventura. L’ex tecnico di Bar Ariston, Noi di Bassa, Valdorme, Ponte a Elsa e calcio minore ha già predisposto una pre-parazione da sottoporre ai suoi ragazzi per averli già in buone condizioni il 27 agosto quando è stato fissato il raduno per preparare al meglio la nuova stagione.

Malick Gueye è ufficialmente un nuovo giocatore del Sovigliana Vintage

Impeccabile ed accompagnata dalla consueta allegria la serata organizzata al “Ranch”, dove oltre al vessillo con lo stemma hanno fatto bella mostra di se tutte le foto dell’ultimo anno vissuto da “biciclette che si sono poi trasformate in motorini” (cit. Cirignolo). E da parte della nostra redazione, che ha potuto godere del gentile invito, il più grosso in bocca al lupo a tutto il gruppo neroverde