FESTA A SORPRESA PER IL CAPITANO DEI CAPITANI

Ha fatto tutto Elisa, la sua dolce metà. Un’organizzazione impeccabile e riuscita in ogni dettaglio. Erano in 60 domenica sera alla Loggia dei Medici di Cerreto Guidi a festeggiare i favolosi 40 anni di Marco Fabbri, il Capitano dei Capitani.

Dirigenti, giocatori, amici, familiari  hanno aspettato Marco, convinto di andarsi a degustare una semplice pizza tête-à-tête con la splendida moglie.
Ma al suo arrivo, al ristorante, un applauso a 120 mani ha salutato la quarantesima primavera di una Bandiera. E incredulo, quanto sorpreso e commosso, Marco Fabbri ha gradito con tanto di lacrimuccia all’orizzonte.

Bello, un gesto d’affetto che tutto il popolo biancorosso ha voluto regalare prima di tutto alla persona e di conseguenza all’atleta, unico ed inequivocabilmente di categoria sUPeriore.

Marcoe gli amici intorno al “tavolo” della Coppa Uisp

Strepitosa anche la coreografia preparata e allestita da Elisa. Ben dieci tavoli, su ognuno dei quali vi era uno dei trofei vinti ed innalzati al cielo da Marco in questa lunga e brillantissima quanto cristallina carriera.

 

 

Bandiera e Capitano dei Capitani, ormai un oggetto quasi raro. Marco é Lazzeretto e il Lazzeretto si identifica tanto in Marco Fabbri. Esempio prima di tutto e Capitano dentro. Silenzioso al punto da farsi sentire sempre e comunque in maniera efficace. Sempre tra le righe, incarnazione di un ruolo che in ben pochi sanno recitare.
E silenziosa è stata anche l’organizzazione che é risultata efficace e vincente. Certo, non ci si poteva aspettare nulla di diverso dalla moglie di un fuoriclasse.

E allora, caro Marco, agli auguri che ti sono stati tributati con puntualità, vogliamo unirci anche noi, certi che non saremo i soli a farlo. Raccontarti e continuare a farlo é sempre un grande onore.

AUGURISSIMI CAPITANO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!