ERGY E SCANNADINARI, CHE COLPI LAZZERETTO E GAVENA!!!!

Il Gavena e il suo diesse non si fermano più. La compagine della Provinciale Pisana che per la prossima stagione si é affidata ad Alessandro Paxia per la conduzione tecnica, é sicuramente la società più attenta sul mercato.

Attenta, in quanto ad attività non dobbiamo dimenticare il Lazzeretto del Ragno Guazzini che non ha perso tempo, e dopo il triplice fischio dello scorso campionato, colmato con la conquista della Coppa, ha riempito il carrello ed ha aggiornato esponenzialmente la propria rosa.

Attenta, significa che Caluido Malatesta ha operato con dovizia di particolari in ogni settore del campo, assecondando i desideri di mister Paxia e soprattutto con l’intento di costruire uno “spogliatoio” prima ancora che un album di figurine insfogliabile.

Lazzeretto, Isola e appunto Gavena, al momento, sembrano le autentiche risposte alla Ferruzza campione.

Nel nuovo covo biancoceleste l’Alchemist”, Claudio Malatesta e Manuel Larocca

Dopo gli arrivi di Pagnaelli, Bozzi e Touray sono arrivati in casa biancoceleste altri pezzi da 90, del resto già preannunciati dalla stesso Direttore Sportivo. Tra questi spicca il nome di Alessio Scannadinari, centrocampista dalle indiscusse qualità e dal passato recente di assoluto blasone e rispetto. A Gavena si respira l’aria dei tempi d’oro e lo stesso Scannadinari ha riportato alla mente un ceerto Federico Mura, forse il più grande centrocampista che il Calcio Maggiore abbia mai conosciuto.
Ma Scannadinari non é solo, a lui ultimamente si sono aggiunti Manuel Larocca, vecchia conoscenza del nostro calcio. L’esterno dopo l’esperienza al City é stato per un breve periodo in Sicilia per poi ritornare nella penisola proprio alla corte di Paxia. Acquisto importante anche questo, considerate la qualità del giocatore e la voglia di dimostrare tutto il suo talento. Talento che non manca certo a Lorenzo Tiso, altro colpaccio per la compagine cerretese. Tiso, difensore centrale provveniente direttamente dal calcio minore, per lui parlano le esperienze di Fucecchio e Gambassi. Un tassello nel reparto arretrato che consentirà a Paxia di crearsi alternative veramente importanti non solo in difesa.
Una difesa che potrà avvalersi anche dell’apporto di un altro estremo difensore, di

“Saracinesca” Calorini in sede di presentazione

certa e spiccata qualità come Calorini. Il neo portiere del Gavena arriva direttamente da Monterappoli e il suo curriculum e quindi la sua epserienza saranno di sicuro un valore aggiunto al gruppo e alla squadra.

La ciliegina, in attesa di una altro paio di colpacci però, é il ritorno al Cecconi Stadium di  un’icona del Calcio Maggiore e soprattutto di Gavena. Dopo un’assenza importante, durata circa 4 stagioni, torna Samuel Paulì, attaccante che non ha asssolutamente bisogno di alcuna presentazione. Samuel torna a disposizione e con tutta la sua umiltà, contornata da una classe innata, è sicuramente un colpo importante per questo spogliatoio. Avrà sicuramente da lavorare l’aitante attaccante per ritornare quell’atleta che conosciamo bene ma sicuramente il suo apporto non si esaurisce sotto l’aspetto tecnico e la presenza di Paulì siamo certi potrà garantire all’intero gruppo un salto di qualità molto importante.

S A M U E L P A U L I’

Il tutto chiaramente in un contesto che ha visto le conferme di campioni come Bambini e Ciambotti che insieme a Taddei, Billy, Pignataro e Massaini formano un’asse dal quale il Gavena non potrà prescindere.

 

 

 

 

 

 

CHIUDE IL CERCHIO LA FERRUZZA. ARRIVA ANCHE BERTINI

E se il Gavena ha dovuto muoversi con velocità e ritmi interplanetari per tenere testa ai campioni in carica, gli stessi bianconeri hanno dovuto lavorare molto meno per riconfermarsi, almeno sulla carta, a livelli di competitività alta.

Francesco Bertini, neo attaccante della Ferruzza

Dopo Cavallini e Bertelli il colpaccio si chiama Francesco Bertini, attaccante di razza pura, direttamente da Staffoli. Giocatore dalle qualità tecnice notevoli messe in mostra nelgi ulmi anni nel calcio minore. Un tassello nel reparto offensivo che arricchissce non solo la squadra campione in carica ma sicuramente tutto il movimento Maggiore.
E’ quindi si chiude il cerchio. Pare che il tecnico a questo punto non abbia più richieste importanti da fare alla società e la Ferruzza che con piacere annuncia che The Hammer Benvenuti ha deciso di continuare ancora per un anno, é davvero pronta per difendere il titolo meritatamente conquistato.
Del resto “El Loco” Parentini, pragmatico come non mai, sapeva dove mettere mano e con la solita puntualità la società gli ha garantito gli innesti necessari per riproporsi ai nastri di partenza 2018/2019 con immutati favori dei pronostici.

LUNARDI E MEZZANOTTE NEL MIRINO DEL REAL ISOLA

Per ora sono solo voci, ma l’Isola del Gatto che é stata la prima a far esplodere le bombe di questo anomalo mercato, pare sia molto vicina a due pedine di straordinaria importanza come Lunardi del Ponzano e Mezzanotte del Lazzeretto. Circa il giocatore del Ponzano, sappiamo che è stato richiesto a tutte le latitudini ma per ora l’altra certezza, o quasi, é che lo stesso rimanga in giallonero mentre il trasferimento di Mezzanotte é più probabile, considerata la numerosa rosa dei biancorossi di Via Bartali.
Se dovessero arrivare anche questi due atleti, la squadra di Pippo Martini diventerebbe forse la più valida alternativa ai campiioni fucecchiesi.

Il punto di domanda rimane la Casa Culturale di Nicola Matteoli. I samminiatesi non si sono ancora palesati e le notizie che arrivano dalla Rotonda Luchetta sono frammentarie e quindi per evitare di  fare supposizioni poco gradite, preferiamo avvalerci dei dati ufficiali qualora questi venissero comunicati.

Il Lazzeretto ha condotto sucuramente una campanga acquisti di altissimo livello, Hanno alzato la voce i dirigenti biancorossi e si sono assicurati fino ad ora davvero diversi gioielli. L’ultimo, in ordine di tempo, é Ergy, l’attaccante del Sovigliana che la scorsa stgione ha messo a segno il 44% dei gol della sua squdra.  Un bomber in odore di Pallone d’Oro sul quale hanno puntato gli occhi in molti.
Ergy si aggiunge ad un parco giocatori di indiscusso valore, ricordiamo che il Ragno Guazzini potrà godere delle prestazioni di Volpini, Mucciaccito e Valenti, oltre alla riconferma di un gruppo già collaudato e di indiscusso valore tecnico.
I biancorossi hanno una gran voglia di tornare ai livelli di qulache anno fa, di fare la parte dei protagonisti e spogliarsi dei panni di comparse. La conquista della Coppa nel tempio empolese può rappresentare per la compagine di capitan Fabbri l’inizio di una rinascita che riporterebbe il Lazzeretto a giocarsi la stagione con le big.

BERTI TORNA IN PANCHINA. VINTA LA CONCORRENZA DI NOMI ILLUSTRI

Che bella sorpresa! Massimilano Berti torna ad allenare. Dopo 4 stagioni da spettatore, per scelta, l’ex tecnico della Spicchiese ritorna in panchina. Su una panchina di serie A. Per lui si sono aperte le porte del Ferrari Allarmi, società che ha perso un grande tecnico come Paolo Barnini e che ha dovuto lavorare tanto per rimpiazzarlo nella maniera migliore. Massimilano Berti ha fatto benissimo a Spicchio e il tecnico é pronto a ripetersi. Le sue qualità tecniche si vanno a miscelare in maniera importante con le sue doti e capacità relazionali che appartaengono davvero a pochi.
Un bell’acquisto quello messo a segno da Pastina Junior e Massimo Razzi. I dirigenti limitesi hanno lavorato intensamente in questo periodo per cercare un degno sostituto di Barnini e soprattutto un nome che potesse dare una certa garanzia al popolo biancazzurro appena approdato nella massima serie.
Tra gli altri era stato avvicinato Marco “Sciotte” Bettarini, tecnico esperto e dal passato importante con squadre di livello e vincenti come Sovilgiana e Gavena. Sicuramente una figura di spessore che avrebbe potuto garantire al Ferrari un deciso apporto. Ma Bettarini ha ringraziato la dirigenza senza accettare in quanto i suoi attuali impegni non possono garantire una presenza costante e quindi mantenere l’impegno come si dovrebbe.
La pista Pep invece sembra sia stata abbandonata nel momento in cui l’ex tecnico di Bar Ariston, Noi di Bassa, Valdorme, Ponte a Elsa e Real Vinci avesse firmato l’incarico come secondo alla CDP Vintage di Marco Cirignolo Maestrelli. Ferrari Allarmi e Pep si sono quindi sfiorati per la seconda stagione consecutiva, evidentemente questo matrimonio “non sa’ da fare”.

E in attesa di altri matrimoni possibili o probabili rimandiamo le news di calcio mercato alle prossime settimane con una panoramica importante anche sulla Lega Ama  e la cadetteria.