Un vero e proprio terremoto di allenatori nella terra del Boccaccio, degno di una delle novelle del Decamerone. Non poteva che cominciare così l’estate infuocata a Certaldo che coinvolge quasi tutte le squadre del panorama calcistico amatoriale. Partiamo dall’Agraria Ercolani che proprio ieri sera, in una location all’altezza, ha salutato la stagione e svelato il futuro. Sarà Cristian Dainelli, ex mister della Polisportiva Certaldo il nuovo faro. Il vulcanico mister, tornato protagonista alla guida della Polisportiva Certaldo e poi al torneo Carioca è uno dei volti più conosciuti nel paese e adesso ha una occasione importante. Un nome a sorpresa che ha riscaldato l’ambiente, così come le dimissioni di Roberto Simoncini che, chiamato in corsa nella scorsa stagione, ha deciso di lasciare nuovamente il timone della squadra del presidentissimo Moreno Socci. Una impresa, l’ennesima, per Cristian Dainelli, chiamato innanzitutto a svolgere due compiti: rinforzare la rosa e riportare in A1 la storica compagine certaldese.

In esclusiva ecco le sue parole

Sono contentissimo, questa è una occasione che aspettavo da molto tempo. Ringrazio il presidente Socci e tutta la dirigenza per la disponibilità che mi stanno offrendo. Sarà una annata difficile ed impegnativa, già da 10 giorni sono al lavoro per completare la rosa. Cercherò di fare del mio meglio. L’obiettivo ? Dipenderà dalla categoria. Se saremo in A2 lotteremo per la promozione, in A1 invece una salvezza tranquilla. Non dobbiamo sottovalutare il valore del calcio amatoriale, questo è un messaggio che voglio lanciare ai giovani. Molto spesso si ritrovano a 17 – 18 anni senza squadra, dopo aver abbandonato il calcio FIGC. Il nostro calcio può insegnare tanto a loro ma serve prima di tutto umiltà, impegno e voglia di mettersi in gioco.

Anche il G.S. Boccaccio ha cambiato il timoniere. Lascia infatti la guida Paolo Bacciottini e torna a guidare la squadra Pigna. Un ritorno anche in questo caso per la compagine certaldese, fresca di salvezza in A2.

Sulle colline di Fiano finisce dopo tanti anni l’era Giustini. Sarà infatti Roberto Cappelletti, assicuratore certaldese, a guidare la squadra del presidentissimo Alessandro Fedi, nella nuova stagione in Lega Ama. Un compito sicuramente non facile per Cappelletti, allenatore di calcio a 5 e di collaboratore al torneo carioca di Certaldo; lui non si è perso d’animo e sta cercando di allestire una squadra all’altezza dopo le tante partenze.

Chi invece è ben saldo alla panchina è invece Alessandro Cavallini, mister della Polisportiva Certaldo.  La squadra di capitan Massimo Bazzani si ripresenterà ai nastri della prossima stagione con ‘Cavallo’, soprannome certaldese per lo storico tifoso dell’Empoli Calcio.

Tutte le squadre menzionate sono accomunate da un elemento: il calciomercato. Sono serrati e più frenetici che mai i contatti per accaparrarsi i giocatori, senza esclusioni di colpi. Un mercato che interessa giocatori valdelsani sul versante empolese e senese.

Intanto c’è anche chi si sta avvicinando verso casa. Bomber Fabio ‘NAZIONALE’ Bartolotti sta per tornare in Valdelsa, ma non a Certaldo…. restate con noi per le bombe!!!!