Un inizio di settimana scoppiettante quelllo che ci apprestiamo ad affrontare. Il mercato che non ha offerto particolari indicazioni nel week-end si é scatenato nelle prime ore della seconda settimana di giugno.

E’ il Gavena a tenere banco, il Gavena di Malatesta e Paxia. Il direttore sportivo biancazzurro sta portando novità importanti all’interno dello spogliatoio della squadra cerretese. Arrivato agli albori della scorsa stagione, Malatesti si é guadagnato il ruolo di diesse e sta già lavorando al fianco di Paxia per garantire al neo tecnico una rosa super competitiva.

Intanto la prima cosa che Claudio Malatesta tiene a precisare é quella relativa alle conferme:

E’ da qui che parte la nostra costruzione. Le conferme di Bambini e Ciambotti sono per noi un grande punto di partenza. Le voci che ho sentito i giorni scorsi accompagnate dalle notizie che avete scritto le devo categoricamente smentire. E’questo comunque motivo di orgoglio per noi. Il fatto che diversi dei nostri giocatori sono richiesti da società importanti significa che sono considerati strategici e per noi questo è un patrimonio che non vogliamo lasciarci sfuggire.  Quindi Bambini e Ciambotti rimangono due inossidabili bandiere del Gavena.

E questo é solo il nastro di partenza, doveroso appunto che non rimane isolato perche il diesse della Provinciale Pisana ha già messo a segno una serie di colpi che proiettano la squadra detentrice della Coppa Toscana, tra le favoritissime per la prossima stagione.

Claudio Malatesta e Ousman Touray

Tra i primi acquisti spunta un cavallo di ritorno di notevole spessore, ovvero quell’attaccante di razza che porta il nome di Elia Bozzi, un autentico valore aggiunto all’interno del Calcio Maggiore. Ma con lui sono stati presentati prorpio lo scorso lunedì anche Ousman Touray, talentuoso centrocampista prelevato dal Real Vinci e Lorenzo Paganelli, il roccioso difensore fino alla scorsa stagione della Cerretese.

VOLPINI AL LAZZERETTO, MA A GAVENA C’E? GIA’ IL SOSTITUTO

E sappiamo con certezza che non finisce qui. A Gavena per il 2018/2019 le previsioni sono più che rosee e il progetto messo in piedi dalla società é di esremo valore. Lo stesso Malatesta assicura tecnico e tifosi che alle porte ci sono almeno altri tre colpi da favola:

Non posso annunciarli in questo momento perché mi piace parlare a fatti e con le firme. Tra me e altri tre top player che arriveranno dal calcio minore c’è stata una stretta di mano. Per me é sufficiente a garantire la nostra collaborazione ma i nomi li annunceremo nel momento della presentazione ufficiale. Per quanto riguarda Volpini lo abbiamo rimpiazzato in maniera dignitosa. Era nell’aria che seguisse le orme di qualche altro tesserato che ha lasciato e noi come società ci siamo mossi con notevole anticipo e l’assenza di Volpini in mezzo al campo non sarà assolutamente un problema.

Insomma é un Gavena che punta per l’ennesima volta a quel traguardo e a quel

Lorenzo Paganelli presentato dal direttore soprtivo del Gavena

trofeo che per scaramenzia qualcuno non vuole pronunciare ma considerato che quello prossimo sarà il “decimo” anno senza scudetto forse qualcuno comincia a crederci. L’innesto di Paxia che conosce bene l’ambiente rappresenta sicuramente un valore aggiunto all’interno di uno spogliatoio che non potrà fare altro che garantirsi dal punto di vista tecnico un supporto di grande valore. Paxia é preparatissimo e forse in questo momento la scelta del Gavena non poteva risultare migliore.

Intanto Volpini si accasa in quel di Lazzeretto, il centrocampista ponzanese bersagliato da richieste provvenienti da tutte le parti, ha deciso per il Via Bartali alla corte del Ragno Guazzini. Un acquisto per il Lazzeretto molto importante, Volpini é sicuramente uno tra i centrocampisti più importanti di questo Calcio Maggiore, interprete assoluto di un ruolo che in pochissimi sanno coprire.

LA FERRUZZA SI AGGIUDICA LE PRESTAZIONI DI SASCIA SENESI

Sascia Senesi, allenatore in seconda dei campioni in carica della Ferruzza

I campioni in carica non si muovono solo sul fronte giocatori ma mettono a segno un grandissimo colpo tecnico. Dalla prossima stagione infatti Mauro Parentini avrà anche un secondo, ovvero Sascia Senesi a riposo nelle ultime due stagioni per motivi personali. Sappiamo che il tecnico di Vitolini é stato corteggiato a lungo dai bianconeri fucecchiesi ma soltanto in questa stagione ha deciso di accettare l’incarico:

Sono sempre stato lusingato dalla richiesta della Ferruzza ma in passato non potevo accettare perché non sarei stato in grado di mantenere l’impegno in maniera seria. Ora alcune cose sono cambiate e siccome ritengo questo mpegno di estrema imporatnaza e serità ho accettato nel momento in cui potevo garantire a pieno il mio impegno. Per questo sono felicissimo.

Qusto colpo per i bianconeri vale quanto un top player. Per Sascia parla la storia, prima da calciatore e poi da tecnico. Un acquisto importante per lo spogliatoio della Ferruzza che porterà aria nuova ed entusiasmo nuovo, cose che non guastano mai quando gli obiettivi sono sempre di un certo calibro. E  Mauro Parentini in questo momento é forse il più felice di tutti dopo questa operazione:

Sono estremamente contenuto… Sascia è un amico e per questo sono convinto che ci troveremo bene. Abbiamo in mente diverse cose, ora sta a noi riuscire a metterle in pratica.

Si può dire che questo é anche il mercato dei SECONDI, dopo l’ingaggio di mister Barnini da parte del Real Isola arriva anche quello di Senesi a completare il quadro di tecnici di primo livello.