La notizia della scorsa settimana, lanciata in esclusiva dalle nostre pagine ha scatenato un effetto quasi domino sul prossimo calcio mercato. La sessione 2018/2019 si preannuncia davvero ardente. E’ il caso di utilizzare il famoso termine “bomba” per tante trattative che andranno a concludersi da qui all’inizio del prossimo torneo.

Non conosciamo ancora le finaliste di questo magico campionato Maggiore, che già i grandi operatori di mercato stanno lasciando tracce indelebili lungo il loro passare da uno spogliatoio all’altro. Si parla di nomi illustri e soprattutto in questo periodo di panchine molto importanti che stanno per annunciare il loro cambio del timone.

Partiamo dalle certezze: il Ponzano deve assolutamente rimpiazzare Foffo Polimeni. Bargellini si é mosso? Certo che si é mosso e il nuovo tecnico giallonero ha già un nome e congnome. Al momento, ma mancano pochissime ore all’ufficialità, conosciamo solo alcuni pretendenti. Il nome più gettonato é quello di Alano Galligani che lascerebbe la Provinciale Pisana per accasarsi nella sede di Via Ponzano. Suggestiva potrebbe essere tutta la situazione tecnica intorno a questa operazione. Ad affiancare il plurititolato tecnico fucecchiese ci potrebbe essere un grande ritorno in giallonero, ovvero Piero Arfaioli, ormai fido collaboratore di Galligani.

Un’altra ipotesi, anche questa molto probabile é legata al nome di Riccardo Chiti che dopo una stagione e qualcosa alla finestra starebbe meditando il gran rientro. E quale occasione migliore che sedere sulla panchina di un club così prestigioso come quello giallonero? Lo stesso Chiti é stato visto infatti in un paio di occasioni, durante quest ultime Final Five, propio a “spiare” lo squadrone giallonero.

Altro nome di prestigio é quello di Alessandro Guidi, anch’egli ai box per scelta e con tanta voglia di ritornare a sedere su una panchina. Guidi conserva un plamares di tutto rispetto e per la panchina del Ponzano rappresenterebbe una giusta soluzione.

Lo stesso Guidi però, come vedremo in seguito sarebbe  corteggiato da altri importanti club.

Per chiudere il capitolo Ponzano, invece, l’ipotesi più accreditata al momento é quella di Mister Tommaso Pepe. Il tecnico che ha portato in alto il Ponte a Elsa esattamente la scorsa stagione, potrebbe essere la scommessa di Bargellini, il quale non ha voluto rilasciare nessun commento quando gli abbiamo prospettato l’eventualità di un ingaggio legato all’ex tecnico di Bar Ariston e Valdorme.

Cosa succederebbe quindi se il movimento in atto prendesse forma? Intanto se Alano Galligani dovesse lasciare la panchina sulla quale siede attualmente potrebbe disegnarsi il seguente scenario:
Il posto di Alano lo potrebbero prendere Alessandro Paxia o Rodolfo Polimeni, al momento i due candidati più vicini alla panchina biancoceleste. Anche se Alessandro Guidi incombe alle spalle con un bagaglio di giocatori che potrebbe portarsi dalla sua passata esperienza a Stabbia.

Lo stesso Guidi però potrebbe contendersi con Galligani la panchina di Vitolini. Sappiamo con certezza che i due tecnici sono molto considerati dal club del Montalbano. Alano ha lasciato un segno indelebile sulle colline che dominano la città di Leonardo, mentre Guidi é sempre stato un pallino della società del presidente Proietti. Insomma, un intreccio che sta già mettendo in movimento operatori da tutte le parti, con la conseguente ipotesi che al muoversi dei tecnici spesso e volentieri si scatena anche un discreto movimento di atleti.

Paxia é sicuramente uno dei nomi più gettonati in questo periodo. Oltre al Gavena sembra che il tecnico di Capraia qualora non dovesse rinnovare con il Vitolini non avrebbe comunque problemi ad accasarsi. Sulle sue tracce ci sarebbero anche la Casa Culturale e la Scalese, che non sembra intenzionata a riconfermare Balduccelli.

Si vocifera, attraverso i corridoi della 67, che a La Scala potrebbe prendere il timone in mano un certo Dario Picchi, il quale avrebbe convinto anche Andrea Turini, il cecchino della Polisportiva Rosselli,  a vestire la casacca gialloblù

Ci risulta inoltre che La Fortuna non si avvarrà più delle prestazioni di Andrea Franchini, che avrebbe deciso di fermarsi per una stagione e sulla panchina appunto dei gialli a contendersi il posto ci sarebbere Uif Signorini e Alessio Del Bravo, con quest’ultimo molto favorito rispetto all’ex allenatore della Catenese. Ex perché, appunto, il fotografo ufficiale di Calcio Ui, sappiamo che non siederà più sulla panchina della squadra di Simone Rofi.

Alessandro Signorini comunque non dovrebbe rimanere senza panchina, infatti il tecnico samminiatese, corteggiato da almeno 2 club di Lega Ama, potrebbe rimanere sempre nella categoria ma con una new entry nel panorama Maggiore.

Insomma, per essere ai primi di maggio di carne al fuoco comincia ad essercene diversa. Ora aspettiamo le prime firme.