PLAY OFF LEGA AMA 2017/2018
“MONTELUPO 4 Aprile 2018
ORE 20,30

3

6′ Resta, 11′ Boldrini, 39′ Rojas

2

50′ Gordi, 66′ rig. Blanco

CORTENUOVA 
L’ANTICA SOSTA
 MANCINI 1 1 MANISCALCO
 DAMA 2 2 CARTA
MAURELLO 3 3 NERI
LANCIONI ⇓ 71′ 4 4 MOHAMED
PUGLIA 5 5 LUNETTO
 GIANNONI 6 6 EL GHAZOUANI
ROJAS ⇓ 79′ 7 7  ARCARA ⇓ 48′
DEL CONTE ⇓ 48′ 8 8 GIDEON ⇓ 74′
 BOLDRINI (Cap.) ⇓ 77′ 9 9 BLANCO
 PINI 10 10 CHIMENTO
RESTA 11 11 PUCCIONI ⇓ 41′
A DISPOSIZIONE
FERRI 12 12 DI LUCIA E.
BERTINI 13 13  CHESI ⇑ 41′
NANNETTI ⇑ 48′ 14 14 GORDI ⇑ 48′
 CARRARO ⇑ 79′ 15 15 PERRA
SGALAMBRO 16 16 FAGGIOLI
RAGEA ⇑ 71′ 17 17  BERRETTI ⇑ 74′
MAGLIONE ⇑ 77′ 18 18  
19 19
20 20 
 Daniele Frosini
ALL. ALL.  Fabrizio Di Lucia

Dall’inviato Paolo “Pirro” Santini

E’ il sintetico “Graziani” di Montelupo, zuppo d’acqua specialmente sulla fascia sotto la tribuna, ad accogliere il primo atto dei play-off promozione di Lega Ama. Le prime due squadre a scendere in campo sono il Cortenuova e L’Antica Sosta. Gli empolesi di mister Frosini vengono da 10 giorni di stop forzato visto che nell’ultima giornata della regular season prima della sosta di Pasqua hanno superato, mentre la squadra di “Cucciolo” Di Lucia si è assicurata la certezza dei play-off proprio all’ultimo turno, superando di misura in casa il Balconevisi nello scontro diretto. Il Cortenuova ha chiuso al 2° posto il girone “E” con 35 punti, precedendo il Mastromarco solo per la miglior Coppa Disciplina ed ha sicuramente nell’attacco il suo punto di forza: le 50 reti realizzati ne fanno infatti la terza compagine più prolifica del proprio raggruppamento. Terzo posto nel “D” con 32 punti (dietro al San Quirico per i peggiori scontri diretti), invece, per L’Antica Sosta che ha perso solo 2 gare in stagione e vanta la seconda miglior difesa con appena 11 reti subite.

Ad approcciare meglio la gara, però, è il Cortenuova che impiega appena 300 secondi per impensierire l’esperto numero uno valdelsano, Roberto Maniscalco: il portierone dell’Antica Sosta è bravo ad opporsi all’improvvisa conclusione di “Trony” Pini. I ragazzi di mister Frosini, però, continuano a spingere sull’acceleratore e al 6′ sbloccano il risultato con il “Tabaccaio” Resta. Il numero undici del Cortenuova vince un rimpallo sulla trequarti con El Ghazouani, si invola verso Maniscalco, lo circumnaviga e deposita comodamente di piatto destro nel sacco retato rimasto sguarnito.

L’Antica Sosta sembra frastornato e 5 minuti più tardi incassa anche il raddoppio: il cronometro segna il minuto 11, infatti, quando El Ghazouani è costretto a deviare in angolo un insidioso traversone dalla destra di Dama. Sul seguente tiro dalla bandierina di Lancioni capitan “Boldro” Boldrini prende bene il tempo al proprio marcatore e trafigge nuovamente Maniscalco con un preciso colpo di testa. Sul 2-0 il Cortenuova appare in totale controllo, tanto che bisogna attendere il 31′ per vedere una prima piccola reazione degli uomini di “Cucciolo” Di Lucia. “Lo Squalo” Blanco lavora un buon pallone e lo serve in mezzo all’area per il “Furetto” Arcara, il quale si vede murare da un difensore la propria girata verso la porta difesa da Mancini. Ma si tratta solo di un fuoco di paglia…

Al 39′, proprio agli sgoccioli della prima frazione, arriva infatti anche il 3-0 di uno scatenato Cortenuova: discesa sulla destra di Resta, palla in area e tapin vincente di Rojas, lasciato colpevolmente solo dalla difesa ospite. Partita chiusa? Macchè. Il proverbiale carattere e cuore dell’Antica Sosta esce dagli spogliatoi insieme a “I’Molla” Chesi, mossa di Di Lucia per dare più peso all’attacco valdelsano. A lasciargli il posto è Puccioni. E la partita sembra cambiare inerzia fin dalle prime battuto, con Chimento che al 3′ impensierisce Mancini direttamente da calcio d’angolo.

Ma sarà un altro ingresso dalla panchina a riaprire veramente la partita. Al 48′, infatti, Gordi rileva il “Furetto” Arcara e dopo appena due minuti è il più lesto di tutti a risolvere un convulso batti e ribatti nell’area del Cortenuova, spingendo in rete il pallone del 3-1. Adesso L’Antica Sosta ci crede davvero e al 66′ riapre completamente anche il discorso promozione: l’altro subentrato Chesi, infatti, è astuto a spostare in area il pallone al momento giusto, un attimo prima dell’intervento di Maurello che lo stende; l’arbitro non ha dubbi ed indica il dischetto distante undici metri dalla porta di Mancini, che non può nulla sulla precisa conclusione dello “Squalo” Blanco.

Emozionante anche il finale di gara dove succede di tutto. Prima, sono 78 i giri di lancette, “Trony” Pini si libera con un sombrero di un avversario e dal limite dell’area lascia partire una sventola di sinistro che va a stamparsi sul palo. Dal possibile 4-2 del Cortenuova al quasi clamoroso 3-3 dell’Antica Sosta: l’ultimo sussulto è infatti del “I’ Molla” Chesi, che nei quattro minuti di recupero ha sulla testa il pallone per completare la clamorosa rimonta, ma non riesce a centrare lo specchio della porta da ottima posizione. Si chiude così con un 3-2 per il Cortenuova che rende ancor più avvincente il ritorno di domenica mattina a Pagnana, dove si parte da un 55%-45% in favore degli empolesi.

Top Cortenuova: “Il Tabaccaio” Resta

Top L’Antica Sosta: “Lo Squalo” Blanco